chewing gum jeans

Chewing gum sui pantaloni: come si toglie?

Oggi ChewingBlog ha deciso di rendersi più utile del solito.

Immagina questo scenario apocalittico: vai al cinema da sola/o, perché quel film è troppo romantico, o violento, o stupido, e nessuno ha voluto accompagnarti. Il cinema, infatti, è vuoto. Anzi, siete solo in due: tu e lui/lei. A distanza di 5 file, per un paio d’ore vi emozionate per gli stessi baci, vi gasate per le stesse esplosioni, ridete alle stesse battute. Avete trovato l’altra metà della mela. Cominci a prefigurare il momento in cui ti alzerai, ti avvicinerai a lui/lei, avrai il primo, fondamentale, contatto verbale o relazionale.

E invece.

Invece un chewing gum ciancicato dal peggior villano dell’universo era appiccicato proprio alla tua poltrona del cinema, e ora da lì si è trasferito sui tuoi jeans. La frittata è fatta, l’occasione è persa, batti in ritirata, non lo/la rivedrai mai più. Passerai tutta la notte a cercare di rimuovere il chewing gum dai pantaloni nervosamente, con tutta la forza che hai in corpo, sfogando la tua frustrazione.
Ma non funzionerà. Perché non hai tecnica.

Esistono fondamentalmente 3 vie per togliere i chewing gum dai pantaloni:

  1. Il metodo puzzone: metti 2 minuti a scaldare mezzo litro di aceto di vino bianco su un pentolino; prendi uno straccio pulito, immergilo nell’aceto caldo per circa 60 secondi, poi strofina lo straccio imbevuto sul chewing gum, affogandolo come se fosse la più fastidiosa delle zecche; ora raschia via la gomma con uno spazzolino da denti nuovo a setole dure, e infine lava i pantaloni in lavatrice.
  2. Il metodo artico: la vendetta è un piatto che va servito ghiacciato. Per stasera rinuncia, svuota le tasche dei tuoi pantaloni, infilali in un sacchetto di plastica e poi in congelatore. Dopo un paio d’ore, la gomma da masticare sarà dura e fragile come un diamante: non ti resterà che raschiarla via con un coltellino e con il solito spazzolino da denti nuovo a setole dure. Quando avrai rimosso tutti i frammenti, lava i jeans in lavatrice.
  3. Il metodo zen: armati di pazienza. Metti i jeans in ammollo in acqua molto calda, poi quando l’acqua si raffredda prova a rimuovere il chewing gum con le mani e con l’immancabile spazzolino da denti nuovo a setole dure. Infine, dopo la lavatrice, porta i pantaloni in lavasecco: insomma, è un modo un po’ laborioso, dispendioso, forse esasperante. Per questo lo zen può tornarti utile.

Non ha funzionato? Beh, puoi provare gli altri mille metodi che Marge, il maledetto Flanders, il capitano McCallister, il bidello Willie, Otto Disc, il dottor Hibbert, Telespalla Mel, l’avvocato Lionel Hutz, il bambino Üter e tutti gli altri personaggi dei Simpson consigliano alla povera Lisa, quando un chewing gum le si impiglia tra i capelli. In ogni caso, sappi che chi ti ha fatto questo non è un masticatore di ChewinGreen: i nostri clienti sono tutte bravissime persone!